Browsing Tag

SEO

SEO

SEO: Come Installare la Google Search Console su E-Commerce Shopify con Google Analytics 4 (Video Tutorial)

Google search shopify

Per tenere sotto controllo e gestire la tua visibilità organica su Google è indispensabile installare la Google Search Console, uno degli strumenti indispensabili per chi si occupa di SEO (Search Engine Optimization, cioè l’arte di ottimizzare i siti web per i motori di ricerca).

Tutorial SEO: Come Collegare Google Analytics e installare Search Console su sito Shopify

Se utilizzi Shopify, hai un e-commerce, pertanto saprai o potrai facilmente immaginare quanto sia importante ottenere alta visibilità su Google nel momento in cui un utente sta ricercando i tuoi prodotti per poterli acquistare.

Proprio a tal proposito:

Come Installare la Google Search Console su E-Commerce Shopify?

Webleaders.it

La risposta è molto semplice e passa attraverso l’installazione di un altro strumento indispensabile per qualsiasi progetto web, in particolar modo per il commercio elettronico, cioè Google Analytics (contatore di visite al sito che permette di tracciare il comportamento degli utenti e i risultati delle campagne di marketing). Vediamo quindi passo passo come procedere con l’installazione della Google Search Console su un E-commerce Shopify con Google Analytics 4:

PASSO #1 – Installazione di Google Analytics 4 (o versioni precedenti) nel codice del tema di Shopify

  1. Naviga sul tuo negozio online
  2. Effettua l’autenticazione (log-in) come amministratore del tuo Shopify
  3. Clicca su “Online Store” nella navigazione a sinistraNegozio online Shopify
  4. Clicca su “Temi”
  5. Clicca su “Azioni” (in alto a destra) e seleziona “Modifica Codice” dal menu a tendina
  6. Fai click sul file chiamato “theme.liquid” (si tratta del modello principale del tuo tema, che si ripete in tutte le pagine del tuo sito web)
  7. Torna su Google Analytics e copia il codice di monitoraggio (come indicato nel video tutorial qui sotto)
  8. Torna poi sul file “theme.liquid” e incolla nel codice della pagina, prima del tag di chiusura </head>, lo script di monitoraggio di Google Analytics 4 Come installare Google Analytics su E-commerce Shopify
  9. Clicca sul pulsante “Salva” in alto a destra
  10. Verifica su Google Analytics che in tempo reale si veda il traffico sviluppato al sito
  11. FINE. 🙂

PASSO #2 – Verifica del sito Shopify su Google Search Console tramite il controllo su Google Analytics

Ora che hai installato Google Analytics sul tuo negozio online di Shopify, la maggior parte del lavoro “pesante” è stata completata. Non ti resta che seguire questi passi per verificare la proprietà del dominio dalla Google Search Console:

  1. Vai sulla Google Search Console
  2. Effettua il log-in col tuo profilo di Google (solitamente è una Gmail)
  3. Clicca su ” + Aggiungi proprietà” dal menu in alto a sinistra “Cerca proprietà”
  4. Scegli “Prefisso URL”
  5. Inserisci il tuo dominio esatto (copiandolo quindi dalla barra dell’indirizzo del tuo browser mentre sei sull’homepage, ricorda di togliere eventuali caratteri dopo la slash “/”)
  6. Premi su “Continua”
  7. Clicca sul pulsante “VERIFICA”
  8. Visualizza la conferma da parte di Google = Proprietà Verificata con la spunta verde
  9. Clicca su “Vai alla proprietà”
  10. FINE. 🙂

Ora la Search Console è correttamente installata sulla tua proprietà (quindi il tuo dominio dove risiede il negozio online di Shopify), tempo qualche ora e inizierà a popolarsi di dati interessanti.

Ti arriveranno anche email di conferma della corretta installazione e notifiche di cambiamenti importanti legati alla visibilità su Google del tuo sito E-commerce.

Qui trovi il Video Tutorial che ho realizzato seguendo passo passo quello che abbiamo appena visto insieme:

Video Tutorial | SEO: Come Installare la Google Search Console su E-Commerce Shopify
con Google Analytics 4

Buon SEO!

SEO

Cos’è il Search Engine Marketing? Scopriamolo insieme

Search Engine Marketing

Cos’è il Search Engine Marketing? È conosciuto con l’acronimo SEM e si occupa di utilizzare tutti gli strumenti presenti nel web per incrementare la visibilità all’interno del motore di ricerca e di conseguenza da parte degli utenti. Le attività che fanno parte del SEM sono atte proprio a generare un traffico qualitativo e funzionale portando i visitatori in direzione del sito desiderato, basandosi sul reale interesse dell’utente. Una delle attività che comprende il SEM è, infatti, il monitoraggio degli interessi degli utenti sui motori di ricerca per studi di mercato.

Cos’è il Search Engine Marketing e perché è importante per il successo di un sito

Cos’è il Search Engine Marketing quindi è l’insieme di attività volta a migliorare il sito web nella sua interezza, parliamo d’impaginazione, titoli, sottotitoli, grafica, immagini e video tutte contestualizzate e strettamente correlate tra loro. La strategia SEM, proprio per la sua specificità e complessità, è solitamente utilizzata dai web marketer, che oltre a compiere tutte le azioni necessarie per rendere un sito web riconoscibile all’interno dei motori di ricerca, ne seguono l’andamento e monitorano i ritorni in chiave di traffico e conversioni da parte degli utenti.

Come si fa la Search Engine Marketing?

Cos’è il Search Engine Marketing lo abbiamo visto insieme, adesso cerchiamo di capire quali sono i passaggi che un buon web marketer deve seguire per fare una campagna SEM. Si parte dalla Keyword, molto importante in primis, è trovare una parola chiave che identifichi il brand, cercando di capire come il cliente in target con il mio marchio cercherebbe poi il website. Per trovare le possibili parole chiave occorre capire se all’interno del motore di ricerca queste keyword sono utilizzate e in quale misura. Utilizzando Google keyword planner è possibile visualizzare i volumi di ricerca di una determinata parola chiave per capire se è funzionale per il piano di marketing.  

Le tecniche da utilizzare arrivati a questo punto possono essere la SEO (Search engine optimazation) oppure la SEA (Search Engine Advertising) hanno entrambe la necessità di partire dalla keyword ma si dividono in due strade per proseguire. 

E invece quando parliamo di SEO?

La SEO punta a un posizionamento organico fatto di ottimizzazione di contenuti e qualità del sito, la SEA si basa su un posizionamento fatto utilizzando pubblicità a pagamento. In base alla tecnica utilizzata si possono ottenere diversi risultati, con la SEA il riscontro è immediato ma comporta un budget maggiore per gli annunci a pagamento, con la SEO i risultati non sono subito visibili, il meccanismo è più lento, ma una continua ottimizzazione dei contenuti creerà un impatto a lungo termine perché il motore di ricerca avrà modo di notare il sito e una volta raggiunto il posizionamento desiderato vi rimarrà a lungo. Lo strumento del SEM è un’ottima opportunità per il posizionamento del website ma per utilizzarlo si ha la necessità di un affiancamento da parte di una persona con il giusto know-how in grado di analizzare tutte le prospettive che una buona campagna di digital marketing può offrirti. 

Web Leaders si occupa di tutte le attività per valorizzare e ottimizzare il tuo website e tutte le attività di marketing digitale finalizzate all’espansione aziendale partendo principalmente dalla SEO e dal SEM. Scrivimi nei commenti per scoprire come mettere in atto le strategie vincenti per il tuo brand.

SEO

Indicizzazione sito web cosa significa? Scopriamolo insieme

Indicizzazione sito web

Indicizzazione sito web cosa significa nel linguaggio tecnico? Bene proviamo a capirlo insieme partendo dalla definizione di Wikipedia “per indicizzazione s’intende l’inserimento di un sito web o un blog nel data base di un motore di ricerca”.  L’indicizzazione è il primo strumento utilizzato dai motori di ricerca per catalogare un sito web al suo interno. Come avviene l’indicizzazione? Avviene attraverso la scansione di tutti i contenuti presenti all’interno del sito o del blog, questo per verificare la qualità e l’originalità delle informazioni. Superato questo primo step, il sito è visibile all’interno del motore di ricerca.

Indicizzazione sito la metodologia

Indicizzazione sito web cosa significa in buona sostanza: si tratta letteralmente dell’analisi dettagliata di tutti i contenuti presenti in un sito o in un blog e la registrazione negli archivi del motore di ricerca.  L’indicizzazione da parte del motore di ricerca avviene periodicamente per acquisire gli aggiornamenti che intervengono all’interno dei siti. Questo passaggio è molto importante perché determina la permanenza del sito web nel database del motore di ricerca, e grazie all’ottimizzazione SEO, permette la scalata alla SERP (Search Engine Results Page = Pagine dei risultati del motore di ricerca) determinandone il posizionamento. Il sistema d’indicizzazione avviene attraverso dei programmi chiamati spider, proprio per la complessa rete di collegamenti web che evoca una ragnatela, gli spider si muovono all’interno del web, proprio come un ragno, analizzandone il codice HTML (Hyper Text Murkup Language = linguaggio per marcatori d’ipertesti), il linguaggio di programmazione delle pagine web. La pagina in HTML ha una struttura ben definita composta da: intestazioni, paragrafi, liste, link, immagini, tabelle tutti rigorosamente identificati attraverso i TAG (metadato) una sorta di etichetta che viene assegnata a tutte le diverse parti che compongono la pagina web. 

Indicizzazione sito web permette la presenza nel web

Indicizzazione sito web quindi cosa significa? Dopo questa piccola full immersion nel mondo del web possiamo dirlo serenamente che si tratta di una delle tre fasi che permettono a un sito web di essere presente nel motore di ricerca e di essere visibile agli utenti nelle pagine di risposta.

 Le tre fasi con cui i motori di ricerca determinano la presenza di un sito al loro interno sono:

  • Scansione: attraverso degli algoritmi avviene l’analisi periodica e automatica dei siti pubblici presenti nel web, questa fase è necessaria per trovare nuovi contenuti. 
  • Indicizzazione: serve per acquisire i contenuti web nel proprio database, che per essere letti e presi in considerazione devono rispettare determinati canoni di qualità e un linguaggio HTML.
  • Ottimizzazione: si occupa di ottimizzare attraverso aggiornamenti continui e di qualità dei contenuti del sito web per determinare il posizionamento nella pagina dei risultati.

Il web è un mondo da scoprire molto vasto e articolato, ci sono innumerevoli possibilità per utilizzare questo strumento dal punto di vista del marketing. 

Web Leaders aiuta le aziende italiane a utilizzare in modo corretto tutti gli strumenti del web marketing per espandersi con il proprio business. Cosa aspetti? Contattaci subito e scopri di più.

SEO

Stai cercando la miglior agenzia SEO di Padova? Vediamo di cosa si tratta

Agenzia SEO Padova

Se sei in cerca della miglior agenzia SEO (Search Engine Optimization = Ottimizzazione per i motori di ricerca) di Padova è necessario innanzitutto capire questo tipo di azienda di cosa si occupa. Un’agenzia SEO è quell’attività che riesce a utilizzare tutti gli innumerevoli strumenti per garantire il successo di un brand, in buona sostanza ne cura il web marketing. Gli strumenti adoperati riguardano in primis il sito web aziendale, che, in altre parole, viene ottimizzato in modo funzionale con i contenuti presenti al suo interno. 

Un altro aspetto molto importante è il contenuto, i testi utilizzati per il posizionamento SEO devono essere chiari, fruibili dall’utente, dinamici, mai banali e perché no anche informativi! La prima analisi da parte di un esperto SEO parte sicuramente dal sito del cliente.

Agenzia SEO un’analisi a 360°

La miglior Agenzia SEO di Padova è quella realtà che si occupa di tutti gli aspetti e delle strategie da mettere in atto per realizzare una campagna di posizionamento sui motori di ricerca di vero successo. Il percorso non è semplice tante sono le opportunità che il mondo del web offre, gli utenti sono proprio lì, e con metodiche ben precise si può farli approdare al proprio sito.

Partiamo dal modo in cui è utilizzata la piattaforma di Google ad esempio, l’utente fa la sua ricerca attraverso delle parole chiave, le keywords ed ecco che qui entra in campo l’esperienza e la professionalità dell’agenzia SEO. Analizzando dati e statistiche prelevati da siti dedicati come ad esempio Google Trends (che permette di verificare l’andamento dei volumi di ricerca di una determinata keyword) ad esempio, si ha la base di partenza su cui poi ampliare e impostare tutta la strategia SEO fatta di link, blog contestuali collegati al sito, forum di discussione, landing page di collegamento a siti correlati e diverse altre tecniche specifiche.

Miglior agenzia SEO Padova? È l’agenzia che ti garantisce un risultato

Miglior agenzia SEO Padova è proprio quella che ti garantisce il risultato, e Web Leaders, la mia agenzia è in grado di farlo!

Il metodo scientifico che ho individuato e ottimizzato, grazie a vent’anni d’esperienza nel settore, è in grado di dare risultati certi e verificabili in termini di visibilità del tuo brand e di conversioni rispetto a nuovi clienti e fidelizzazione di quelli già acquisiti.

I cinque punti fondamentali della mia strategia di marketing sono al servizio oggi di una nuova e dinamica agenzia di web marketing, Web Leaders – Winning People, composta di un team fatto di persone motivate e volte a un continuo miglioramento delle proprie competenze, messe in campo ogni giorno per il successo dei clienti. 

Se cerchi una strategia efficace per valorizzare il tuo brand scrivimi sarò lieto di rispondere alle tue domande.    

Marketing

Crea valore, punta tutto sui contenuti: la vera forza sta nella qualità

Valore contenuti

La vera forza sta nella qualità 

Definito il set di parole chiave, il passo successivo è quello di sviluppare contenuti relativi all’argomento scelto. Per contenuti s’intende testi, immagini, video, presentazioni, report e qualsiasi altro tipo di supporto o media che trasmetta un messaggio, un’informazione.

Il segreto del successo online è racchiuso proprio in questo, perché è proprio il contenuto che gli utenti cercano e nel caso in cui le indicazioni fornite non fossero di qualità, viene meno l’utilità e quindi la soddisfazione del tuo potenziale cliente (quindi cattiva reputazione e niente passaparola).

In tal senso, il primo dogma da seguire nella realizzazione del contenuto è questo: cerca di essere speciale, unico, innovativo e soprattutto utile. In pratica, non cercare di scopiazzare ciò che fanno gli altri.

Quindi, avendo ben presente il “Bisogno Collettivo” che desideri colmare, crea e organizza i tuoi contenuti nell’ottica che le persone hanno bene o male queste esigenze di massa: guadagnare di più, risparmiare tempo, lavorare meno e dedicarsi al divertimento.

Concentrati quindi nel migliorare la vita ai tuoi lettori, ai tuoi clienti.

In questi termini, quindi, sviluppa dei veri e propri prodotti (soluzioni) e non semplici articoli informativi. Prenditi il tuo tempo necessario per creare qualcosa che sia unico (difficilmente replicabile) e di valore (che risolva uno o più problemi).

Ad esempio, per farti capire bene cosa intendo, potrebbe essere di grande valore realizzare un catalogo online che raccolga tutti i fumetti da collezione, dove i contenuti sono correlati di fotografie, indiscrezioni e quotazioni di mercato. Se fossi neofito sull’argomento ma il mio desiderio è quello di appassionarmi al mondo dei fumetti, questo portale avrà per me un valore percepito molto elevato, proprio perché mi darà una panoramica generale sulla materia, mi permetterà di realizzare confronti e in particolar modo sarà palpabile l’enorme sforzo fatto a monte per rappresentare in questa forma il livello qualitativo del “contenuto”.

Crea valore con il contenuto del tuo articolo

Se ci pensi bene, quindi, per creare valore non è necessario inventarsi nulla perché molte delle informazioni esistono e sono facilmente reperibili in rete; vanno solo accorpate e gestite in modo intelligente, rendendole utili per esempio facendo risparmiare del tempo alle persone.

Allora dovrai concentrare le tue energie per semplificare l’esistenza di chi ti segue, anche solo realizzando compilation “confezionate” in modo originale e soprattutto pratico con approfondimenti, interviste, confronti e qualsiasi altra informazione interessante per il tuo pubblico.

Perciò, grazie alle tue competenze a alla passione, “condirai” il contenuto proposto in modo esclusivo rendendolo autentico e difficilmente replicabile. Questo ti permette di ritagliare il tuo spazio e divenire leader all’interno della tua nicchia.

Non resta altro che coltivare la community continuando ad alimentarla con strumenti di qualità; il successo verrà di conseguenza, proprio come il buon vino: più invecchia e più accresce il proprio valore. 

SEO

Ottimizzazione SEO: come operare per l’ottimizzazione SEO on page

Ottimizzazione SEO

Come operare per l’ottimizzazione SEO on page puntando in alto, cioè alla visibilità del proprio sito aziendale in una posizione di rilievo nella SERP (Search Engine Results Page) di Google?  

È necessario seguire dei passaggi ben articolati per arrivare a un esaltante successo! 

Partiamo dal principio, da come questa strategia sia la base per operare in modo efficace. Per posizionamento s’intende la visibilità che si acquisisce nei risultati di un motore di ricerca.

L’utente è di solito portato a visualizzare i risultati in cima alla SERP di Google ad esempio e difficilmente andrà oltre la prima pagina, diventa determinante, quindi, essere proprio lì, nella prima pagina di Google. 

Facciamo un passo indietro. 

Negli ultimi anni Novanta i motori di ricerca operavano con algoritmi molto elementari, i risultati che offrivano erano determinati dalla presenza di parole chiave all’interno del contenuto. Questo metodo era considerato efficace in un primo momento, poi la continua corsa alle prime posizioni nella SERP ha portato a un abuso poco funzionale delle parole chiave, infatti, i contenuti erano una mera ripetizione delle Keyword lasciando poco spazio a un testo di valore!

I principi su cui si basa l’ottimizzazione in ottica SEO on page

Come operare per l’ottimizzazione SEO on page correttamente? Gli algoritmi di Google negli anni sono diventati più analitici passando da una semplice ricerca della parola chiava citata nel testo, a una vera analisi del contenuto, entrando proprio nel merito dell’argomento affrontato. I continui aggiornamenti degli algoritmi di Google, il motore di ricerca leader nel mondo del web, richiedono anche una costante ottimizzazione dei contenuti e i principi basilari da rispettare sono diversi. Ecco alcuni tra i più importanti. 

Originalità: mai copiare informazioni da altri siti web, Google, infatti, è in grado di individuare un contenuto già indicizzato.

Comprensibilità: i testi devono essere accessibili, molto importante è l’utilizzo di un linguaggio semplice e chiaro.

Esaustività: i contenuti devono realmente rispondere alla domanda posta ed essere utili all’utente. 

L’ottimizzazione del sito in ottica SEO è la strategia utilizzata per un posizionamento organico (in modo naturale) nelle posizioni più alte della SERP di Google.  

Tecniche di ottimizzazione SEO on page: da cosa partire?

Come operare per l’ottimizzazione SEO on page del tuo sito web aziendale

Per incominciare nel modo più corretto bisogna partire da uno studio importante di base. 

Dietro c’è un mondo fatto di analisi di dati e ricerche di mercato, infatti, tanti sono i fattori, esterni e interni al sito, che determinano la corretta strategia da mettere in atto. 

È indispensabile, prima di decidere come operare per l’ottimizzazione SEO on page, partire da un’analisi di mercato che possa realmente indicare qual è la strada migliore da percorrere e se su questa strada possiamo realmente trovare terreno fertile. 

Ti interessa scoprire di più? Compila il form e ricevi maggiori informazioni. 

SEO

Posizionamento organico sui motori di ricerca: scopriamo meglio di cosa si tratta

Posizionamento organico

Quando parliamo di posizionamento organico sui motori di ricerca intendiamo indicare la posizione in cui si trova un sito internet all’interno del motore di ricerca, questo è un termine legato al gergo di Google piuttosto che Bing o Yahoo ed è uno strumento davvero molto utile per il web marketing.

Studiare il posizionamento organico sui motori di ricerca ci serve per capire esattamente il punto esatto in cui si trova il nostro sito, forum o blog all’interno della serp del motore di ricerca. SERP è l’acronimo di Search Engine Results Page, che significa pagine dei risultati di ricerca (che viene effettuata dall’utente). 

Perché è importante il posizionamento organico sul motore di ricerca?

Perché più è alto il posizionamento del nostro sito all’interno delle pagine di ricerca di Google, maggiore sarà la nostra visibilità nei confronti dell’utente. Avremo così la certezza di ricevere un’interazione sul nostro sito da parte di un possibile utente del nostro servizio.

Posizionamento organico, con quali strategie ottenerlo

Posizionamento organico sui motori di ricerca è definito anche posizionamento “naturale” perché è dato da azioni mirate e corrette e da un lavoro specifico sui contenuti presenti nel nostro sito o blog.

Questo lavoro è chiamato: ottimizzazione in ottica SEO, acronimo di Search Engine Optimization che indica tutte quelle operazioni da mettere in atto, grazie al lavoro di persone specializzate nel settore, per rendere un sito interessante e ricco di contenuti facilmente fruibili, utili e dinamici in grado di catturare l’attenzione e l’interesse degli utenti.

L’ottimizzazione del sito richiede uno studio accurato di tantissime variabili e di una conoscenza approfondita del web e degli strumenti utili per monitorarne l’andamento. 

Occorrono delle precise analisi di statistiche per ottenere più informazioni possibili riguardanti le abitudini degli utenti nella loro navigazione all’interno del web.

Le evoluzioni di Google in merito al posizionamento organico

Gli algoritmi di Google sono in continua evoluzione e quindi anche il posizionamento organico in ottica SEO deve necessariamente adeguarsi a queste evoluzioni per evitare di rendere vane le sue strategie. 

Una delle principali fasi della SEO è l’individuazione di KEYWORD (parole chiave) con cui l’utente compie la sua ricerca, queste parole utilizzate con una determinata frequenza e sfruttate in una serie di altri elementi incrementano il posizionamento all’interno della Serp del motore di ricerca.

Questo però non è sufficiente per una serie di ragioni, innanzitutto perché la concorrenza nel mondo del web è molto alta. Per questo motivo Google non si limita, nella sua selezione, a individuare le parole chiave, bensì entra nel merito del contenuto e se si tratta d’informazioni nuove e interessanti, portandoci così verso le prime posizioni della Serp.

Questo è il motivo principale per cui occorre che sia una figura professionale specifica ad occuparsi con professionalità e competenza dei contenuti da pubblicare nel sito aziendale. 

Sei interessato a migliorare il posizionamento del tuo sito web?

Compila il form qui sotto, 

siamo a tua completa disposizione per ogni informazione.