All Posts By

Michele De Capitani

SEO

SEO: Come Installare la Google Search Console su E-Commerce Shopify con Google Analytics 4 (Video Tutorial)

Google search shopify

Per tenere sotto controllo e gestire la tua visibilità organica su Google è indispensabile installare la Google Search Console, uno degli strumenti indispensabili per chi si occupa di SEO (Search Engine Optimization, cioè l’arte di ottimizzare i siti web per i motori di ricerca).

Tutorial SEO: Come Collegare Google Analytics e installare Search Console su sito Shopify

Se utilizzi Shopify, hai un e-commerce, pertanto saprai o potrai facilmente immaginare quanto sia importante ottenere alta visibilità su Google nel momento in cui un utente sta ricercando i tuoi prodotti per poterli acquistare.

Proprio a tal proposito:

Come Installare la Google Search Console su E-Commerce Shopify?

Webleaders.it

La risposta è molto semplice e passa attraverso l’installazione di un altro strumento indispensabile per qualsiasi progetto web, in particolar modo per il commercio elettronico, cioè Google Analytics (contatore di visite al sito che permette di tracciare il comportamento degli utenti e i risultati delle campagne di marketing). Vediamo quindi passo passo come procedere con l’installazione della Google Search Console su un E-commerce Shopify con Google Analytics 4:

PASSO #1 – Installazione di Google Analytics 4 (o versioni precedenti) nel codice del tema di Shopify

  1. Naviga sul tuo negozio online
  2. Effettua l’autenticazione (log-in) come amministratore del tuo Shopify
  3. Clicca su “Online Store” nella navigazione a sinistraNegozio online Shopify
  4. Clicca su “Temi”
  5. Clicca su “Azioni” (in alto a destra) e seleziona “Modifica Codice” dal menu a tendina
  6. Fai click sul file chiamato “theme.liquid” (si tratta del modello principale del tuo tema, che si ripete in tutte le pagine del tuo sito web)
  7. Torna su Google Analytics e copia il codice di monitoraggio (come indicato nel video tutorial qui sotto)
  8. Torna poi sul file “theme.liquid” e incolla nel codice della pagina, prima del tag di chiusura </head>, lo script di monitoraggio di Google Analytics 4 Come installare Google Analytics su E-commerce Shopify
  9. Clicca sul pulsante “Salva” in alto a destra
  10. Verifica su Google Analytics che in tempo reale si veda il traffico sviluppato al sito
  11. FINE. 🙂

PASSO #2 – Verifica del sito Shopify su Google Search Console tramite il controllo su Google Analytics

Ora che hai installato Google Analytics sul tuo negozio online di Shopify, la maggior parte del lavoro “pesante” è stata completata. Non ti resta che seguire questi passi per verificare la proprietà del dominio dalla Google Search Console:

  1. Vai sulla Google Search Console
  2. Effettua il log-in col tuo profilo di Google (solitamente è una Gmail)
  3. Clicca su ” + Aggiungi proprietà” dal menu in alto a sinistra “Cerca proprietà”
  4. Scegli “Prefisso URL”
  5. Inserisci il tuo dominio esatto (copiandolo quindi dalla barra dell’indirizzo del tuo browser mentre sei sull’homepage, ricorda di togliere eventuali caratteri dopo la slash “/”)
  6. Premi su “Continua”
  7. Clicca sul pulsante “VERIFICA”
  8. Visualizza la conferma da parte di Google = Proprietà Verificata con la spunta verde
  9. Clicca su “Vai alla proprietà”
  10. FINE. 🙂

Ora la Search Console è correttamente installata sulla tua proprietà (quindi il tuo dominio dove risiede il negozio online di Shopify), tempo qualche ora e inizierà a popolarsi di dati interessanti.

Ti arriveranno anche email di conferma della corretta installazione e notifiche di cambiamenti importanti legati alla visibilità su Google del tuo sito E-commerce.

Qui trovi il Video Tutorial che ho realizzato seguendo passo passo quello che abbiamo appena visto insieme:

Video Tutorial | SEO: Come Installare la Google Search Console su E-Commerce Shopify
con Google Analytics 4

Buon SEO!

Marketing

A cosa serve il metodo scientifico? Dalle origini ai giorni nostri

Metodo scientifico

A cosa serve il metodo scientifico ai giorni nostri? Per rispondere a questa domanda dobbiamo fare un rapido viaggio nella Storia.

Il metodo scientifico all’epoca si identificò come un nuovo metodo con cui studiare gli eventi. Galileo Galilei fu il primo che ideò e mise in pratica questa nuova metodologia rivoluzionando così il campo della scienza. La teoria galileiana, utilizzata ancora oggi, permette di vedere e di analizzare sotto un’altra ottica ciò che ci circonda. 

Prima di questa nuova metodica si seguivano le direttive divulgate da Aristotele, in altre parole, si osservavano gli eventi naturali e si spiegavano seguendo un filo teologico, che ha predominato fino a tutto il Medioevo.

La scienza non è l’unica utilizzatrice del metodo sperimentale, questo metodo scientifico è diventato un modus operandi in diversi campi della nostra vita, quando si cercano risposte certe e concrete.

Cosa s’intende per metodo scientifico?

Il metodo scientifico è detto anche sperimentale perché basa i suoi principi proprio sulla sperimentazione e sulla formulazione d’ipotesi che riguardano l’evento che si sta studiando, per poi arrivare a una conclusione oggettiva, affidabile e verificabile.  

Cerchiamo di capirne di più per scoprire a cosa serve il metodo scientifico ai giorni nostri.

Sulla base di questa teoria Michele De Capitani ha elaborato il suo Metodo Scientifico per la leadership nel web. 

Nel campo del web marketing, infatti, è possibile adottare il metodo scientifico grazie all’analisi e all’osservazione di dati, reperibili da siti web e software di calcolo dedicati. I dati relativi alle inclinazioni degli utenti così raccolti infatti contribuiscono ad elaborare una strategia mirata, efficace e verificabile. 

Il metodo scientifico per la leadership nel web è una strategia di marketing in grado di garantire la leadership indiscussa di un’azienda all’interno del web. 

Il metodo scientifico per la leadership nel web

Tale metodo è strutturato in cinque fasi strettamente correlate tra loro.

  1. Mappa del territorio, questa prima fasi è utile per avere più informazioni possibili riguardanti il mercato, in buona sostanza per capire come azienda chi siamo, dove ci troviamo all’interno del mercato, quali sono i nostri interlocutori e in quali canali possiamo trovarli.
  2. Obiettivi,la domanda fondamentale è “Quali sono gli obiettivi che vogliamo raggiungere?”, questo è un dato che bisogna avere ben chiaro per preparare una corretta strategia. 
  3. Piano strategico, in base ai dati raccolti in precedenza avremo da un lato le opportunità da cogliereall’interno del mercato e dall’altra cosa faremo per cogliere tali opportunità, qui è fondamentale avere delle competenze per essere in grado di analizzare in modo corretto i dati ricevuti. 

Ecco il nostro piano strategico è così partito.

  • Misurare gli effetti della strategiaattraverso le statistiche è fondamentale per capire se ci stiamo avvicinando all’obiettivo o se dobbiamo correggere o migliorare la strategia. 
    Le statistiche sono uno strumento base per avere dei feedback sulle azioni aziendali e il consiglio è di farle settimanalmente per poter tempestivamente porre le giuste cautele e capire se la strategia di marketing attuata sta funzionando.
  • L’ottimizzazione, come detto in precedenza le statistiche a stretto giro consentono di cambiare direzione se necessario, ma soprattutto di migliorare ed aggiornare i contenuti in modo continuo e costante per dare all’utente un prodotto con standard elevati. 

Vorresti mettere in pratica il Metodo Scientifico per essere leader nel web con la tua azienda?

Compila il form di contatto e richiedi maggiori informazioni. 

Redazione Web Leaders – Winning People

Blog

Benvenuto nel blog di Web Leaders!

Ciao,

siamo felici che tu sia giunto in questa sezione speciale del nostro sito.

Qui trovi ogni settimana nuovi contenuti sul web marketing visto da numerosi punti di vista.

Il nostro obiettivo è quello di poter essere utili fornendo alle aziende e ai professionisti, spunti e approfondimenti, oltre che tutte le ultimissime news del settore.

Chiacchieriamo di SEO, Social Network, Google, campagne pubblicitarie e…molto altro!

Non ci resta che augurarti BUONA LETTURA!
Ci vediamo nelle news!